La fontana che traslocò

Via Giulia è una delle più belle strade rinascimentali di Roma. Solenne e forse un po’ malinconica, è la meta ideale per una passeggiata fatta senza fretta, ammirando i palazzi, le chiese e le piazzette che si offrono senza soluzione di continuità, scandite dalle eleganti botteghe degli antiquari. Tanto per darvi un esempio, tra iContinua a leggere “La fontana che traslocò”

Non è una fontana quella di Trevi

Da qualche tempo temi come quello della sostenibilità ambientale e del cambiamento climatico ci fanno riflettere sugli sprechi e su come evitarli. In particolare, abituati come siamo a considerare l’acqua un elemento scontato della nostra vita, ci angosciamo all’idea che una sostanza tanto indispensabile al nostro benessere quotidiano possa venirci meno. Immaginiamo ora tempi inContinua a leggere “Non è una fontana quella di Trevi”

Andrea, pescatore di uomini

Tra le tante chiese che a Roma sono dedicate a sant’Andrea, questa passeggiata ne prende in considerazione tre poco distanti l’una dall’altra: Sant’Andrea delle Fratte nella via omonima, Sant’Andrea degli Scozzesi in via delle Quattro Fontane e Sant’Andrea al Quirinale in via del Quirinale. Il Vangelo secondo Giovanni ci racconta di come i primi discepoliContinua a leggere “Andrea, pescatore di uomini”

A chi non piace Ponte Sant’Angelo?

Il ponte per antonomasia a Roma è il ponte che collega il Mausoleo di Adriano a Campo Marzio. Era l’unico rimasto in piedi di tutti quelli costruiti dai romani nel centro abitato e rimase tale fino al 1473. Si può capire che gli fosse dedicata molta attenzione e molti furono i nomi che ebbe. IContinua a leggere “A chi non piace Ponte Sant’Angelo?”

Un attore d’eccezione per Raffaello

Raffaello Sanzio morì a Roma nella notte del 6 aprile 1520. Era un artista celeberrimo e venerato. Aveva 39 anni. Per celebrare il quinto centenario della morte, alle Scuderie del Quirinale è stata organizzata una mostra che avrebbe attirato a Roma migliaia di visitatori. Il COVID 19 non ha permesso di aprirla, se non inContinua a leggere “Un attore d’eccezione per Raffaello”

Andare in paradiso

Si può dire che l’acqua, elemento indispensabile alla vita, abbia un valore religioso archetipo? Nelle tre religioni monoteiste del bacino del Mediterraneo, l’acqua svolge un ruolo importante. Per gli ebrei la purificazione nel mikvé, una sorta di piscina che consente l’immersione totale, si esegue immergendovisi finché neppure un capello resta fuori dell’acqua. Davanti alle moschee islamiche,Continua a leggere “Andare in paradiso”

I denti del Tasso

L’associazione che scatta spontanea quando si parla di Tasso e di Roma è riferita alla celebre quercia del Gianicolo che, secondo la tradizione, sarebbe stata la meta delle sue passeggiate quotidiane nelle ultime settimane di vita. Anche se ormai secca e sorretta da pali, la quercia esiste ancora. Torquato Tasso, come tutti gli intellettuali del suoContinua a leggere “I denti del Tasso”

Un quadrilatero a tre lati

D’azzurro alla rovere d’oro con i rami passati in doppia croce di Sant’Andrea Così in araldica è descritto lo stemma della famiglia della Rovere, che dette due papi a Roma: Sisto IV, il papa che nel Quattrocento adornò la Cappella Sistina con i due cicli di affreschi sulla vita di Gesù e di Mosè, eContinua a leggere “Un quadrilatero a tre lati”

Violenze domestiche di uno sposo regale

La passeggiata di oggi richiede una premessa storica che riguarda nientemeno che la storia dinastica inglese. Quando nel 1714 un Hannover fu proclamato sovrano d’Inghilterra con il nome di Giorgio I, esisteva ancora un discendente Stuart che rivendicava il trono. In patria godeva di scarsi consensi, perché gli inglesi non accettavano più un sovrano cattolico.Continua a leggere “Violenze domestiche di uno sposo regale”

La grammatica delle edicole sacre

Neppure all’occhio più frettoloso può sfuggire la grande quantità di edicole sacre che costellano il centro di Roma. Esprimono la devozione degi umili che si affidavano alle immagini della Madonna per chiedere protezione e conforto, chiamandole affettuosamente madonnelle. Se ne trovano ovunque, ma si infittiscono nelle vie percorse dai pellegrini, come ad esempio in via delContinua a leggere “La grammatica delle edicole sacre”