Sisto IV, un grande papa

Chi attraversa il ponte Vittorio Emanuele II in direzione di San Pietro è colpito da una bellissima costruzione in laterizi che si erge tra la chiesa di Santo Spirito in Sassia e l’ospedale omonimo. Si tratta del tiburio della chiesa, noto anche come ottagono di Sisto IV, il primo dei due grandi papi Della Rovere. 

Francesco Della Rovere fu eletto papa nel 1471, in pieno Umanesimo. Era un francescano dottissimo, laureato a Padova in teologia e filosofia, amico degli uomini più colti del suo tempo, in particolare del cardinal Bessarione e di Marsilio Ficino. Nei suoi studi approfondì la conoscenza di sant’Agostino, che tenne presente anche nelle sue realizzazioni urbanistiche. L’ottagono è un riferimento alla filosofia dell’epoca che vedeva nel cerchio la forma geometrica perfetta e nell’ottagono quella che più gli si avvicinava. Per sant’Agostino il numero otto simboleggiava la redenzione.

Al contrario di altri papi più portati a realizzare fastosi palazzi familiari, il suo rigore lo portò a privilegiare nell’edilizia aspetti di utilità pubblica. 

Al tempo di Innocenzo III, la costruzione dell’ospedale fu determinata da fatti di cronaca che, ai nostri occhi, sembrano a dir poco orripilanti. I pescatori che esercitavano il loro mestiere in quel tratto del Tevere si lamentavano perché trovavano spesso impigliati nelle reti i corpicini di neonati che erano stati gettati a fiume. Le ragioni per una situazione così tragica erano tante: dalla necessità di nascondere una nascita irregolare alla morte prematura della madre, ma soprattutto alla miseria terribile che affliggeva il popolino. Innocenzo III decise di porre fine allo scempio, istituendo un ospedale che aveva lo scopo di accogliere i bambini indesiderati. Ancora oggi, all’interno dell’ospedale si possono vedere affreschi che raffigurano realisticamente i pescatori inorriditi davanti al papa. Sisto IV sovvenzionò l’ospedale e lo abbellì con il celebre ottagono.

Un’altra opera di utilità pubblica voluta da Sisto IV fu la ricostruzione di un antico ponte romano, che ancora oggi si chiama Ponte Sisto. Si trattava di un’opera di estrema arditezza, visto che erano ormai mille anni che a Roma non si costruivano più ponti. Sulla riva sinistra Ponte Sisto si innesta in via dei Pettinari, in fondo alla quale sorge il convento di San Salvatore in Onda. Prima di diventare papa, Francesco Della Rovere viveva proprio in quel convento. La costruzione del ponte non sarà stata una sua strizzatina d’occhio ai confratelli?

Sisto IV fu anche grande per le sue realizzazioni culturali. Fece costruire da Baccio Pontelli la cappella che da lui prende il nome. La Cappella Sistina, nota in tutto il mondo, è la sede del conclave. Ogni turista che viene a Roma per la prima volta considera indispensabile visitarla. Visto che le nostre passeggiate sono solo all’esterno, abbiamo una buona scusa per non affrontare la bolgia dantesca della cappella papale. In compenso, possiamo ammirarla dall’esterno e constatare come la costruzione fosse in origine una struttura difensiva.

Sisto IV regnò dal 1471 al 1484. È incredibile come in un lasso di tempo così breve potesse porre le basi per due grandi istituzioni culturali. Nel 1475 aprì al pubblico la Biblioteca Vaticana, ricchissima di manoscritti, e per la prima volta concesse il prestito agli studiosi, avendo cura si stabilire che il furto o la perdita di un testo avrebbe automaticamente comportato la scomunica. Infine, donò al popolo romano alcune statue antiche tra cui la Lupa Capitolina, istituendo così il primo museo del mondo moderno. 

L’itinerario di pochi chilometri che, da San Salvatore in Onda e attraverso Ponte Sisto, ci conduce a Santo Spirito in Sassia consente di ricostruire la figura di un grande papa che, pur essendo nato a Savona e avendo studiato a Bologna, mostrò di capire e amare Roma più di tanti romani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: